I crostini toscani, tutta la Toscana in un piatto

Inizia così il nostro viaggio culinario alla scoperta delle tradizioni enogastronomiche italiane in occasione delle Feste

I crostini toscani, tutta la Toscana in un piatto

Il periodo delle Feste è ormai vicino e presto tutti noi inizieremo a fare i rifornimenti per riempire i frigoriferi di casa e iniziare così la preparazione dei piatti per il pranzo di Natale con la famiglia, ma anche per il cenone di Capodanno con gli amici. Perciò, siccome quando dobbiamo cucinare per molte persone è difficile accontentare i gusti di tutti e si rischia di ripetere ogni anno le stesse preparazioni, noi di CodiceSconto abbiamo pensato di farti questo speciale regalo di Natale e condividere con te diverse ricette dei piatti tradizionali natalizi, ognuna proveniente da una diversa regione dell'Italia. Faremo quindi insieme un vero e proprio viaggio culinario alla scoperta degli odori e dei sapori delle tavole degli italiani.

Partiamo dall'antipasto e facciamo la prima tappa in Toscana, terra nota a tutti per la sua cucina saporita e tradizionale.

Fino al medioevo non usava mangiare nei piatti. Basta pensare agli affreschi che rappresentano i banchetti romani per accorgersi che carni e pesci venivano serviti solo in dei vassoi dai quali ciascuno prendeva ciò che più desiderava e lo posava su grandi fette di pane. Fette che, poiché utili anche a raccogliere i vari oli e sughi con cui venivano accompagnate le carni, divenivano così saporite e gustose. Queste fette di pane erano le antenate dei crostini che noi tutti oggi conosciamo e amiamo mangiare.

Da questa lontana usanza culinaria sono nati i crostini di fegatini, un antipasto che in genere viene preparato in Toscana e, per questo, conosciuto anche come crostini toscani. Questo piatto prevede molte varianti perché ciascuna famiglia, in ogni zona diversa della regione, ha messo a puntino la propria ricetta segreta che viene tramandata di generazione in generazione. Ad ogni modo, si tratta di una preparazione veramente semplice, dalle origini contadine e che insegna come limitare lo spreco alimentare e quindi come non buttare via niente di ciò che si può mangiare, come ad esempio gli scarti del pollo.

La tradizionale ricetta richiede solo l'uso dell'olio, ma recentemente molti hanno iniziato ad utilizzare anche il burro. Poi c'è anche chi, oltre la cipolla, mette nel soffritto altri odori come, ad esempio, sedano, carota, prezzemolo e, qualche volta, pure la salsa di pomodoro. Anche sul vino ci sono voci discordanti perché c'è chi preferisce usare quello rosso, chi il bianco, ma anche chi usa il vinsanto o il marsala secco. Inoltre, per quanto riguarda la scelta del pane, molti usano quello casalingo, altri le tipiche fruste da crostino e poi c'è chi lo preferisce tostato, chi lo frigge nel burro, chi lo lascia al naturale o chi lo bagna nel brodo o nel vinsanto. Infine, molti amano i crostini caldi, ma tanti altri invece preferiscono servirli freddi.

Prima di scegliere la versione che più ritieni giusta in base ai tuoi gusti e a quelli dei tuoi ospiti, scopri la ricetta che lo chef di CodiceSconto ha pensato apposta per la tua tavola.

Dosi e ingredienti per 4 persone

  • fegatini di pollo - 4
  • prezzemolo - 1 ciuffo
  • pane toscano raffermo - q.b.
  • vino rosso - q.b.
  • capperi - 1 cucchiaio da tavola
  • acciughe sotto sale - 2
  • brodo - q.b.
  • cipolla - 1
  • olio extra vergine d'oliva - 2 cucchiai da tavola
  • burro 25gr
  • sale - q.b.
  • pepe nero - q.b.

Preparazione

Pulisci bene i fegatini sciacquandoli sotto l'acqua corrente a lungo e poi tritali finemente al coltello insieme al prezzemolo. Il risultato deve essere quello di una crema omogenea.

Sciacqua a parte i capperi e tritali insieme alle acciughe.

Taglia finemente la cipolla e falla imbiondire in 2 cucchiai di olio e nel burro. Pronto il soffritto, fai rosolare i fegatini tritati e cuocili bagnandoli ogni tanto con un po' di vino. Ricordati di girarli spesso.

Dopo circa mezz'ora, aggiungi i capperi e le acciughe tritate e fai cuocere ancora aggiungendo un po' di brodo. A quasi fine cottura, ricordati di aggiustare sale e pepe.

Nel frattempo, non dimenticarti di mettere ad abbrustolire su entrambi i lati le fettine di pane. Se vuoi, solo da un lato, puoi anche bagnare un po' le fette di pane nel vino.

Una volta pronto anche il pane e spalmata la crema di fegatini sulle fette, l'antipasto è pronto, ma non ti dimenticare di servire questo gustosissimo piatto con il giusto abbinamento. Infatti, i crostini neri toscani sono perfetti se accompagnati da un buon calice di Chianti DOCG o di Val di Cornia Rosso DOC, entrambi due tipologie di vino tipiche della Toscana.

Vuoi provare a realizzare la nostra ricetta, ma non hai tempo per andare a fare la spesa, ma soprattutto non sai dove trovare certi tipici prodotti enogastronomici? Ricercali online e approfitta dei nostri speciali codici sconto per acquistare prodotti alimentari, vini e birre provenienti da tutte le parti d'Italia.

Codici Sconto consigliati
Destination Gusto
Codice extra
Millesima
Codice
Destination Gusto
Sconto extra
Carrefour
Spedizione

Consegna GRATIS su Carrefour

SPESA MINIMA 70€

Destination Gusto
Spedizione
Millesima
Spedizione